CONSULENZA-mainimage
sfumatura

Ingegneria ambientale

Il Gruppo Bucciarelli offre prestazioni professionali a supporto dell’avvio del complesso iter da seguire nel caso di inquinamento di un sito: dall’indagine preliminare alla redazione di un piano di caratterizzazione, dalle analisi chimiche all’elaborazione di un piano di monitoraggio, dall’elaborazione dell’analisi di rischio sito specifiche alla progettazione di sistemi di messa in sicurezza ed emergenza. Inoltre i consulenti del Gruppo Bucciarelli offrono supporto nella gestione dei rapporti con gli Enti preposti al controllo (A.R.P.A., Province, Regioni, Comuni).
L’indagine preliminare rappresenta una fase determinante per caratterizzare l’area oggetto dell’inquinamento; attraverso la costruzione di un “modello concettuale” si inquadra il sito mediante la sistematizzazione dei dati storici e la conseguente ricostruzione delle potenziali fonti di inquinamento delle matrici e delle vie di migrazione verso recettori bersaglio.
Nel piano d’indagine si descriveranno le modalità operative d’intervento, sia per l’investigazione del suolo e del sottosuolo mediante sondaggi geognostici sia per le modalità di campionamento ed analisi chimiche. Attraverso la ricostruzione delle caratteristiche geologiche e idrogeologiche dell’area verrà sviluppato il modello concettuale definitivo del sito mentre, verificando l’interazione tra lo stato di contaminazione di suolo e sottosuolo con l’ambiente circostante individuata nel Modello Concettuale Definitivo, si porranno le basi per l’applicazione dell’Analisi di Rischio sito specifica.
La fase conclusiva prevede la selezione e l’esecuzione degli interventi di bonifica e ripristino ambientale, di messa in sicurezza e dell’individuazione delle migliori tecniche d’intervento sostenibili.
Questo processo è finalizzato a ridurre l’inquinamento delle matrici ambientali e a ricondurre le concentrazioni delle sostanze inquinanti in suolo, sottosuolo, acque sotterranee e superficiali entro i valori della soglia di contaminazione (CSC) stabiliti per la destinazione d’uso prevista o i valori di concentrazione della soglia di rischio (CSR) definiti dall’Analisi di Rischio.